Attualità

Loreggia… domani?!

Se si confronta il programma di cinque anni fa, che coincide in diversi punti (i cui obbiettivi non sono stati evidentemente raggiunti) con quello attuale, bisogna dire che il nome del partito “Loreggia Domani” è stato scelto proprio bene. Infatti nelle espressioni correnti “domani” non ha sempre il suo significato letterale. Può anche indicare una realtà futura auspicata, o semplicemente il futuro in modo indeterminato, ma quando si dice a qualcuno: “sì, domani”… significa che ci si vuole levare di torno un seccatore. Ora il sig. Bui di seccatori ne ha molti, sono infatti tutti i loreggiani che non fanno solo gli yes-men, ma magari osano chiedere se, pagando, s’intende, possono andare a giocare a calcio negli impianti sportivi del paese. Chissà come mai, ma nella passata legislatura questa cosa al sig. Bui non andava a genio, per cui, come è appunto suo costume politico, ha procrastinato. Per chi non avesse studiato latino, il termine [...]

Siamo ormai al bullismo politico

Ieri sera, a pochissimi giorni dalle elezioni, il sig. Bui ha voluto far bella mostra di tutto il suo peso. Sentendosi minacciato da avversari giovani e con tante idee da attuare con progetti perfettamente fattibili, orientati a coprire bisogni, che in una società moderna sono da considerarsi assolutamente primari, per coprire i quali a Loreggia mancano ancora vergognosamente i servizi, ha chiamato attorno a sé più sindaci che poteva, al fine di presentare la sua lista alla locanda Aurilia. La cosa gli è riuscita, perché, nonostante la dubbia probabilità di essere rieletto a Loreggia, rimarrà ancora per qualche tempo v.presidente provinciale, ed ecco il sospetto motivo di tanto amore da parte degli altri sindaci in carica. Insomma Fabio “mostra i muscoli”, anche serenamente cannibalizzando le idee altrui in corso della campagna elettorale (se qualcuno glie ne chiedesse conto certamente direbbe che è il suo splendido modo di fare politica, “imparando” dagli avversari)… peccato che durante la legislatura [...]

Anni Bui: dittatura bolscevica?

        Chi ha complessi di inferiorità e coda di paglia finisce spesso col dimostrarsi patetico: è la chiara impressione che si ha visionando il mediocre videoprodotto pubblicato dal pingue sindaco di Loreggia sulla sua pagina elettorale fb “Loreggia Domani”, poi forse rimosso (ma comunque salvato dal link youtube pubblicato qui sopra). Prima cosa, è evidente che il valente e giustamente importante politico (anche vicepresidente della provincia di Padova) legge il suo discorsetto di cinque minuti, poiché guarda continuamente in basso alla sua sinistra, invece che tenere lo sguardo rivolto all’occhio della telecamera, come almeno per educazione, bisognerebbe fare…; Ciononostante, appena dopo il primo minuto arriva la sintassi zoppicante: “si preferisce vendere illusioni, parlare di ciò che non hanno fatto gli altri, piuttosto di ciò che si vuole fare noi stessi”. Si sa che il Manzoni usava gli anacoluti per motivi di realismo letterario, ma uno così non lo avrebbe messo davanti nemmeno [...]

Loreggia, i tesitmoni: Soraja Michieletto

Tra le persone rappresentative di Loreggia ricche di entusiasmo e di proposte finalizzate a riavvicinare la gestione politica del comune ai problemi della gente la nostra redazione ha incontrato Soraja Michieletto: “Amo il mio paese: ecco l’imperativo che ha sempre dominato le mie scelte esistenziali. In diverse occasioni della mi vita ho rinunciato a opportunità decisamente valide sotto tutti i punti di vista, pur di tornare sempre alle mie radici. Infatti sono stata emigrante in Alto Adige in anni difficili per la convivenza del gruppo di madrelingua Italiana. Sono stati anni per me molto formativi che mi hanno reso anche umanamente più ricca”. Certo, ma quale impostazione guiderà quindi le sue proposte? “Oggi mi sento più che mai in dovere di impegnarmi per Loreggia, da anni gestita da una amministrazione interessata più alla propria promozione politica, piuttosto che alle persone e ai problemi sociali e allo sviluppo del territorio: non c’è dubbio che le cose [...]

Loreggiola, i testimoni: Gerardo Coluccino

Abita a Loreggiola ormai da diversi anni, avendo sposato una professionista locale. Avendo a cuore soprattutto il bene comune, e una grande carica umana e comunicativa, Gerardo ha le idee chiare, ed è benvoluto da tutti: “In questi anni Loreggia non ha certo raggiunto standard armonizzati a quelli regionali, anzi. Ora più che mai, se si vuole ottenere un’amministrazione efficace e trasparente nel nostro comune, è inevitabile cambiare squadra. Mi sono quindi candidato alle prossime elezioni dell’11 giugno per essere a disposizione dei miei concittadini a fianco di Gianluca Squizzato. Ho infatti sentito il civico dovere di portare la mia esperienza, ma soprattutto di ascoltare, intercettare bisogni, e farmi carico di tutte le buone iniziative altrui che riuscirò a raccogliere”. Può portarci un esempio? “Per esempio molti giovani della nostra zona registrano difficoltà per quanto riguarda l’opportunità di partecipazione allo sport (settore che mi sta particolarmente a cuore, avendo giocato da calciatore professionista), ma vi [...]